Cassa Integrazione: come effettuare la compilazione Uniemens

Cassa Integrazione: come effettuare la compilazione Uniemens

L’INPS ha fornito con un’apposita comunicazione, le indicazioni necessarie per la compilazione Uniemens pagamenti e conguagli che fanno riferimento alle integrazioni salariali previste nei precedenti DL numero 9 e numero 18 redatti per fronteggiare l’epidemia da Coronavirus, in scadenza il prossimo 30 aprile.

Per espressa disposizione normativa per l’assegno ordinario non sarà dovuto il pagamento del contributo addizionale così come esso non è previsto nei casi di integrazione salariale in deroga, visto che si tratta di un intervento oggettivamente non evitabile.

Inoltre, le prestazioni di spettanza del lavoratore anticipate dal datore di lavoro, sottostanno al termine semestrale di decadenza.

E’ importante ricordare che durante i periodi di integrazione salariale ordinaria o in deroga, le quote di TFR maturate restano a carico dei datori di lavoro. Quelli soggetti alla disciplina del Fondo di Tesoreria, pertanto, dovranno continuare a versare le quote di TFR al Fondo e applicheranno le consuete regole per il conguaglio delle prestazioni erogate ai lavoratori.

L’INPS inoltre ha fornito anche delle precisazioni in merito all’accesso alla cigo in sostituzione della CIGS: il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, sospende per decreto, gli effetti della cassa integrazione straordinaria già autorizzata, sarà individuata una nuova data di scadenza alla fine di cassa integrazione per Covid-19.

Il conguaglio delle prestazioni di cassa integrazione straordinaria decorre dalla fine del periodo di paga in corso alla scadenza.

Nuovi Codici conguaglio

Per quanto riguarda la compilazione dei flussi Uniemens, le aziende dovranno utilizzare il codice di conguaglio che verrà comunicato dall’Istituto tramite il servizio “Comunicazione bidirezionale” presente all’interno del Cassetto previdenziale aziende, unitamente al rilascio dell’autorizzazione all’integrazione salariale.

Per le integrazioni salariali i cui oneri sono coperti dai finanziamenti previsti dal D.L. n. 9/2020 e dal D.L. n. 18/2020, sono stati istituiti i nuovi codici di conguaglio di seguito descritti.

Cassa integrazione salariale ordinaria e assegno ordinario ai sensi dell’articolo 13 del decreto-legge n. 9/2020 e ai sensi dell’articolo 19 del decreto-legge n. 18/2020:

  • codice di nuova istituzione “L048”, avente il significato di “Conguaglio CIGO art. 13 del decreto-legge n. 9/2020”, ovvero
  • codice di nuova istituzione “L068”, avente il significato di “Conguaglio CIGO art. 19 del decreto-legge n. 18/2020”.

Per tutti gli eventi di cassa integrazione ordinaria ai sensi dell’articolo 13 del decreto-legge n. 9/2020 gestiti con il sistema del Ticket, le aziende o i loro consulenti/intermediari dovranno indicare in “CodiceEventoGiorn” di “EventoGiorn” di “Giorno” il codice evento “COR”, sia in caso di Cassa Integrazione richiesta non ancora autorizzata, sia dopo aver ricevuto l’autorizzazione; dovrà essere altresì indicato il codice “T” in “TipoEventoCIG” e il relativo ticket in “IdentEventoCig”.

In caso di cessazione di attività, l’azienda potrà effettuare il conguaglio tramite flusso Uniemens di regolarizzazione riferito all’ultimo mese di attività e comunque entro i termini di decadenza delle autorizzazioni.

Assegno ordinario

Per l’assegno ordinario, articolo 13, comma 1, del D.L. n. 9/2020: FIS e Fondi di solidarietà bilaterali, tutte le istanze presentate a partire da febbraio 2020 e con decorrenza della prestazione dalla medesima data, i datori di lavoro o i loro consulenti/intermediari dovranno associare all’istanza medesima un codice identificativo: “CodiceEvento” “AOR”già in uso .

Le aziende autorizzate all’assegno ordinario a carico dello Stato,  dovranno valorizzare:

  • il nuovo codice causale “L003”, avente il significato di “Conguaglio assegno ordinarioai sensi dell’articolo 13 comma 1 del decreto-legge n. 9/2020”, ovvero
  • il codice causale di nuova istituzione “L004”, avente il significato di “Conguaglio assegno ordinario ai sensi degli art.19 e 21 del decreto legge n. 18/2020”.

Le aziende che occupano mediamente più di 5 dipendenti, valorizzeranno il nuovo codice causale “L005”, avente il significato di “Conguaglio assegno ordinario ai sensi dell’articolo 13 comma 4 del decreto-legge n. 9/2020”.

Cassa integrazione ordinaria ai sensi dell’articolo 14 del D.L. n. 9/2020

Per quanto riguarda la cassa integrazione ordinaria ai sensi dell’articolo 14 del D.L. n.9/2020 valorizzeranno il codice di nuova istituzione “L049”, avente il significato di “Conguaglio CIGO art. 14 del decreto-legge n. 9/2020”, ovvero nuovo codice causale “L069” avente il significato di “Conguaglio CIGO art. 20 del decreto-legge n. 18/2020”.

Per tutti gli eventi di cassa integrazione ordinaria ai sensi dell’articolo 14 del decreto-legge n. 9/2020 e dell’articolo 20 gestiti con il sistema del Ticket, le aziende dovranno indicare in “CodiceEventoGiorn” di “EventoGiorn” di “Giorno” il codice evento “COR”, sia in caso di Cassa Integrazione richiesta non ancora autorizzata sia dopo aver ricevuto l’autorizzazione; dovrà essere altresì indicato il codice “T” in “TipoEventoCIG” e il relativo ticket in “IdentEventoCig”.

Ulteriori approfondimenti possono essere fatti consultando il Messaggio INPS n. 1775, pubblicato in data 28/04/2020.

Tag: Compilazione Uniemens, Nuovi codici, cassa integrazione


Utilizziamo cookie tecnici e di terze parti per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Scopri di più