• VERSIONE COMPLETA PER 15 GIORNI
  • ASSISTENZA E AGGIORNAMENTI GRATUITI

Paghe 2019: nuova gestione ANF e importazione

Paghe 2019: nuova gestione ANF e importazione

Come già indicato nella news del giorno 26/07/2019, dal mese di aprile 2019 l’INPS mette a disposizione il file XML degli assegni da importare nel software.

Con l’aggiornamento del mese di settembre 2019 si possono importare anche i file contenenti i dati del coniuge separato che percepisce l’assegno.

Gli utenti interessati da questa casistica DEVONO compilare, nel rapporto di lavoro pulsante “Istituti” Istituti / “ANF” ANF, il nuovo campo codice fiscale presente nella sezione relativa al coniuge separato.

Paghe 2019: nuova gestione ANF e importazione - 1

Da settembre 2019, l’INPS richiede nell’Uniemens l’esposizione del mese a cui si riferisce l’erogazione degli anf arretrati. Pertanto da 09/2019, il pulsante ANF del rapporto di lavoro non avrà alcuna influenza sul calcolo del cedolino in quanto i dati verranno direttamente letti e gestiti dal nuovo pulsante ANF Dettaglio.

L’archivio ANF Dettaglio può essere gestito ANCHE in modo manuale dall’utente.

Paghe 2019: nuova gestione ANF e importazione - 3

Passaggi obbligatori

A seguire indichiamo i passaggi OBBLIGATORI che l’utente deve effettuare:

  • Procedere di nuovo con l’importazione del file XML. Come prima cosa accedere al cassetto previdenziale, sezione consultazione importo ANF ed effettuare la ricerca massiva. Consigliamo di indicare come periodo di competenza 07/2019 per singola azienda o per più aziende.

Una volta ottenuti i file XML accedere in Operazioni mensili/Gestione previdenziale/Importazione XML Assegni Familiari per effettuare l’importazione;

Paghe 2019: nuova gestione ANF e importazione - 2

Nota bene Facciamo presente che la nuova importazione NON pregiudica quanto già presente negli archivi.

Gestione manuale ANF

Precisiamo che se l’utente NON effettua l’importazione dei dati in automatico dal file XML, sarà propria cura compilare MANUALMENTE i dati all’interno del rapporto di lavoro pulsante ANF Dettaglio. Senza tale compilazione il software non erogherà nel cedolino l’assegno familiare.

Gestione arretrati

Nota bene Se devono essere erogati degli arretrati anni precedenti (antecedenti 07/2019), predisporre dal sito dell’INPS il file xml e procedere alla relativa importazione.

Nel caso in cui tali arretrati siano già stati erogati con la voce manuale 493, l’utente è OBBLIGATO ad accedere nel rapporto di lavoro pulsante Istituti/ANF/Anf Dettaglio e procedere con la variazione manuale. Nella maschera dovrà essere inserito l’importo erogato, il mese ed anno erogato. Se non viene effettuato questo passaggio, la procedura in automatico calcolerebbe nuovamente l’importo.

Se si devono erogare ANF arretrati, di un periodo in cui NON sono disponibili i giorni ANF all’interno del software, durante il calcolo del cedolino verrà restituito un avvertimento della mancanza di questa informazione, l’utente dovrà provvedere sempre a compilare il pulsante ANF dettaglio indicando il periodo di erogazione e l’importo erogato. Prima di elaborare il cedolino dovrà essere inserita la voce manuale 493 con l’importo da retribuire al dipendente.

Nota bene Infine se si tratta di arretrati NON ancora percepiti dal dipendente, l’utente dovrà solo procedere con l’importazione del file XML perché provvederà in automatico la procedura a generare la voce dell’arretrato.

Per maggiori dettagli consultare la guida sk0095 da Configurazioni/Manualistica.

PB101-RUV /23

Applicazioni collegate

  • La gestione degli ANF è presente nel software Paghe

Scarica il software senza impegno!